Segunda-Feira, 24 de Abril de 2006, 14h:44 A | A

Edoardo Pollastri vence o senado italiano

Após contagem definitiva dos votos, Pollastri é o representante da América do Sul pela lista Unione ao parlamento na Itália como Senador

 

u SÃO PAULO - SP - Edoardo Pollastri, residente no Brasil, é eleito senador nas eleições parlamentares da Itália pela circunscrição da América Meridional. Candidato pela lista UNIONE – a mesma do vencedor Romano Prodi – Pollastri entra para a história da política da Itália como sendo o primeiro residente no Brasil a ocupar um cargo de senador no parlamento italiano.

“Os cidadãos italianos residentes no Brasil agora terão uma voz na Itália que lutará pelos interesses de toda esta comunidade e seus descendentes. É com grande prazer que recebi a contagem definitiva dos votos estabelecida pela Corte de Apelo de Roma. Agradeço a todos pela colaboração na minha campanha. Sinto-me feliz  por mim e por todos aqueles que apoiaram o  nosso programa de trabalho que abrange a área social, cultural e econômica para a comunidade italiana da América Meridional”, finaliza o senador Pollastri.

Nesta segunda-feira, 24/04, às 18:00 no Circolo Italiano de São Paulo – Av. São Luiz, 50 - concederá uma coletiva de imprensa com um cocktail para a comunidade italiana.

 

 

u CAMBIO DELLA GUARDIA AL SENATO PER IL SUD AMERICA: IL CONTROLLO DEI VOTI PROCLAMA EDOARDO POLLASTRI SENATORE AL POSTO DI MIRELLA GIAI

 

©  Maria Ferrante

 

Nella serata del 21 aprile una notizia che riguarda gli eletti nella Circoscrizione Estero viene battuta dall'agenzia AGI. Il controllo di verifica delle schede di voto, che normalmente viene fatto dalla Corte d'Appello, per la proclamazione ufficiale dei vincitori da parte delle due Camere, ha rimesso in gioco l'elezione di Edoardo Pollastri al Senato. Nulla di nuovo per lo schieramento de L'Unione: si tratta di uno scambio di persona fra i candidati che si sono presentati con l'Unione per l'elezione al Senato nella Ripartizione SUD AMERICA. Ma il dato è che Mirella Giai, sindacalista diessina da sempre, lascia lo scranno di Palazzo Madama ad Edoardo POLLASTRI, indipendente nelle liste de L'Unione. La notizia viene appresa con stupore qualche ora piu' tardi in America Latina, dove a Buenos Aires nel team di Mirella Giai in procinto di incontrare simpatizzanti ed amici in una grande festa organizzata per le due esponenti de l'Unione Gia e Bafile, di alternano le congetture sulle schede ritenute nulle e la necessita' di appurare la verita' dei fatti al di la' delle indiscrezioni giornalistiche. Ma la notizia non e' verificabile in sede istituzionale per ragioni di fuso orario: in Italia sono le ore 21,30 di un venerdi' antecedente un lungo weekend.

La notizia viene, pero', riconfermata all'agenzia Italian Network sabato mattina dal nucleo della Corte d'Appello ancora presente a Castelnuovo Di

Porto: incremento dei voti per entrambi i candidati ma 70 voti in piu' a favore del presidente della Camera di Commercio di San Paolo del Brasile e Presidente di Assocamerestero. La proclamazione da parte del Senato ci sarà lunedi' mattina. Ma, intanto, il coordinatore per le elezioni de L'Unione in Sud America Antonio Bruzzese preannuncia un ricorso. "E' doveroso alla luce di uno scarto così' risicato fra i due candidati de L'Unione. Occorre verificare una seconda volta i dati elettorali", afferma l'esponente dei DS. Bruzzese fa, inoltre, osservare come sia "assurdo il modo di procedere in questi casi. Assurdo che gli organi istituzionali competenti non abbiano immediatamente informato gli interessati e che cio' sia avvenuto solo perche' le agenzie di stampa ne siano venute a capo, mentre solo due giorni prima lo stesso Ministero dell'Interno aveva provveduto ad invitare in Italia la signora Giai per l'insediamento in Senato. "E' una vergogna che non si sia tenuto in nessun conto lo stato d'animo di persone che risiedono lontano e che nella loro vita hanno, tra l'altro, dato molto per il bene della Comunita'. Avrebbero dovuto procedere alla verifica con maggiore celerita' prima di contattare gli eletti". Sui dati, poi, Bruzzese afferma qualche dubbio: ritengo possano essere state scartate da qualche presidente di seggio le schede di voto in cui era scritto solo il nome di Mirella e non il cognome senza pensare che in Argentina Mirella Giai e un personaggio "storico". Insomma, c'è la possibilità , aggiunge, che siano state scartate schede che avrebbero potuto essere considerate valide".

Nel frattempo, Pollastri raggiunto telefonicamente da Italian Network in Brasile, nel corso di un'audio intervista, ha affermato il suo stupore e l'inaspettato piacere di ricevere la notizia dell'elezione al Senato. "L'ho saputo stamattina alle cinque. C'era stata qualche avvisaglia ieri sera...". Pollastri, che è anche vice presidente delle Acli, e che si è presentato alle elezioni come "indipendente" nelle liste de L'Unione, richiesto, ha tenuto a ribadire la propria adesione all'Unione ed al Programma de L'Unione. Dunque, voterà per il nuovo Governo. Viene così meno ogni possibile illazione innescata nei giorni scorsi dal Ministro Tremaglia sul passaggio di un senatore, che aveva votato per L'Unione, alla Casa delle libertà. A Tremaglia Pollastri ha poi, in sostanza, riconosciuto, nel corso della telefonata, il grande merito di aver reso possibile il voto degli italiani all'estero per i candidati della Circoscrizione Estero, ma ciò - ha affermato il neo esponente del Senato - non vuol dire pretendere che gli italiani all'estero votino per la lista Tremaglia. Dunque, si al Governo Prodi. Ma perche' l'"indipendenza" dai Partiti de l'Unione, senatore ? Una indipendenza di giudizio, ha sottolineato Pollastri, anche alla luce dei propri ideali cattolici, su argomenti che andranno via via discussi nel corso della legislatura. Fattore per il quale ha preferito non candidarsi con nessuno dei Partiti de L'Unione dall'avvio della campagna elettorale. L'intervista è integralmente presente sul sito www.italiannetwork.it ed accessibile nella pagina di apertura dedicata alle Elezioni Politiche 2006, nella sezione dedicata agli incontri on line con i neo eletti. Versione 100KB accessibile tramite il Programma MediaPlayer 9 o 10.(22/04/2006-M.F./Italian Network)

Postar um novo comentário

Captcha

Comentários

  • Comente esta notícia


Copyright © 2014 - SOMMO Editora Ltda - Fone/Fax (041) 3366-1469 - Caixa Postal: 4808 - CEP: 82960-981 - Curitiba/PR