Terça-Feira, 15 de Fevereiro de 2011, 15h:05 A | A

21 febbraio: Giornata dell’immigrante italiano - per la prima volta si festeggia anche a Belo Horizonte

 BELO HORIZONTE – La legge che ha istituito la Giornata dell’Immigrante Italiano per tutto il Brasile è datata 2 giugno 2008, ma questa sarà la prima volta che la giornata verrà celebrata a Belo Horizonte. Manca poco al 21 febbraio, giorno scelto per la festa che qui, nella capitale del Minas Gerais, acquista un particolare significato visto che il primo neonato, nato nell’allora nuova capitale, era una bambina figlia di italiani. Era infatti il 12 dicembre 1897, lo stesso giorno d’inaugurazione di Belo Horizonte, quando, all’una di mattina, nacque Minas Horizontina, questo il nome, una bambina figlia di Angela Coracci e Luigi Canfora. I coniugi avevano già 4 figli nati in Italia, Elvira, Alfredo, Dora e Italia, successivamente verranno Yolanda e Luiz. Ma non è un caso che il primo nato a Belo Horizonte sia stata una bambina figlia di italiani, perché furono molti quelli che arrivarono dal nostro paese per partecipare ai lavori della fondazione della nuova capitale. Certo il nome della bambina, Minas Horizontina, può stupire, ma rende evidente l’entusiasmo che unì gli immigranti a tutti coloro che parteciparono, in quei primi momenti, alla nascita della città di Belo Horizonte. Ma veniamo al programma del giorno 21 febbraio: secondo fonti del Consolato l’evento, promosso dal Consolato e dal Comites di Belo Horizonte presso il Museo Storico Abilio Barreto, prevede la partecipazione della Console Calisti e della Presidente del Comites Alciati, mentre da parte brasiliana ci dovrebbe essere il sindaco della cittá Lacerda e l’assessore alle relazioni internazionali Perpetuo. Nel corso della manifestazione sarà presentata la Rivista "Da Imigração Italiana em Minas Gerais" (Archivio Virtuale degli emigranti italiani) a cura della Associazione "Ponte entre Culturas". È prevista anche la proiezione del Documentario "Andiamo in Merica", di Sergio Muniz, prodotto in Brasile nel 1980. Ci sarà poi un momento speciale, che potrà dare spazio ai sentimenti e ai ricordi, con l’omaggio ad una rappresentanza di famiglie di emigranti italiani.

Postar um novo comentário

Captcha

Comentários

  • Comente esta notícia


Copyright © 2014 - SOMMO Editora Ltda - Fone/Fax (041) 3366-1469 - Caixa Postal: 4808 - CEP: 82960-981 - Curitiba/PR